Ci sono tante ricette, in ogni regione d’Italia e posto del Mondo, nate in periodi difficili. Vere e proprie tradizioni culinarie, frutto dell’ingegno dell’uomo, dell’esigenza di adattarsi alle ristrettezze economiche del tempo e dell’astuzia, domestica, di dover portare qualcosa di gustoso a tavola.Quello che oggi è riconosciuto come uno dei prodotti pugliesi più apprezzati e icona di convivialità e condivisione, penetra la sue radici nella storia contadina della regione, diventandone baluardo di resilienza.Una “Corona” da portare a testa alta, che ha valorizzato, come poche altre pietanza, ingredienti che non sono mai mancati nelle dispense pugliesi, anche in periodi di magra: farina,olio extravergine, vino bianco eLeggi altro →

Torniamo in Calabria, nella graziosa cittadina di Mormanno (CS),  cuore del Parco Nazionale del Pollino. La località montana, nota agli amanti del trekking e del rafting,  con un centro storico caratteristico che si sviluppa su tre colli, lega la sua fama ad una tradizione dolce e gustosa: il Bocconotto. Quanti di voi conoscono questo dolce di pasta frolla dal ripieno sorprendente? Che siate grandi esperti o semplici curiosi, questo è l’articolo giusto per voi. “Cinque cose che non sai su… il Bocconotto di Mormanno” , compresa la ricetta tradizionale. Buona lettura!Leggi altro →

Reduce dall’esperienza in tv con il noto chef Simone Rugiati, oggi abbiamo l’onore di ospitare Donatella, foodblogger di MiMangioBari. Un’etichetta, quella di foodblogger, che fa fatica a sentire sua, non nascondendo le sue iniziali titubanze. “Quando all’inizio le persone mi dicevano -ma ora ti sei messa a fare la foodblogger? – per vergogna gli ridevo in faccia. Anche oggi che incomincio ad essere riconosciuta, dopo tanto studio e impegno, faccio fatica a rispecchiarmi in quest’etichetta. Io sono un impiegata di professione a cui piace ricercare il buon cibo. Non sopporto pagare il conto e non aver mangiato bene. “ Buona lettura!Leggi altro →

Se vedi un affamato non dargli del riso: insegnagli a coltivarlo.(Confucio) Il protagonista di giornata è il riso e qui davvero non servono presentazioni: è l’alimento più consumato (e prodotto) dalla popolazione umana nel mondo. Abbiamo scelto di aprire quest’articolo con la famosa citazione del filosofo cinese (551 a.C. – 479 a.C.) che tanti significati può assumere, tra cui quello che lega inesorabilmente quest’alimento alla vita dell’uomo. Quante ne sapete sul Riso, anche dal punto di vista merceologico? “Cinque cose che non sai su… il Riso.” Buona lettura.Leggi altro →

Una forchettata di Cacio e Pepe ed è come se un angelo scendesse a soffiare sul palato, accarezzando lingua e guance con sapori delicati ed il gusto più deciso, fusi in un’armonia concreta che sfugge alle definizioni e va dritto al cervello come la musica. Esagerato? Allora questo non è l’articolo giusto per voi. Qui celebriamo il piatto iconico di una Roma povera e vera, il culto di una ricetta che si tramanda di padre in figlio e la maestria del cuoco. Veniamo al dunque: siamo qui per consigliarvi cinque tra ristoranti e trattorie, in cui poter assaggiare una “Cacio e Pepe” degna di nota.Leggi altro →

Finché esisterà del pane fresco, le cose non potranno guastarsi in maniera irreparabile.(Chitra Banerjee Divakaruni) Oggi affrontiamo l’argomento “Pane“, secondo un punto di vista spesso trascurato, quello “merceologico”. Cos’è il “pane” in merceologia? Secondo la legge 146 del 22/2/94, decreto del Presidente della Repubblica 502 del 30/11/98 è denominato pane, il prodotto ottenuto dalla cottura totale o parziale di una pasta lievitata, preparata con farina di grano, acqua e lievito , con o senza aggiunta di sale o cloruro di sodio e fornito a pezzi. Semplice no? Proprio sicuri di sapere tutto sull’alimento che accompagna l’uomo sin dall’origine dei tempi? Scoprilo in quest’articolo della rubricaLeggi altro →

Alzi la mano chi non conosce Maria Cacialli, “La Figlia del Presidente”. Orgoglio e simpatia napoletana e carattere “vulcanico“, caratteristiche che l’hanno resa un personaggio seguitissimo sui social e protagonista sul piccolo schermo, (ricordate la puntata di “4 Ristoranti” con Alessandro Borghese dedicata alla “pizzeria innovativa” a Napoli? e la nuova stagione di “Il Castello delle Cerimonie” su Real Time?). Ma non sempre ciò che luccica è oro, questo è risaputo. La pizzeria “La Figlia del Presidente” situata nel cuore pulsate del Centro Storico di Napoli, a due passi da San Gregorio Armeno, merita tutta questa fama?Leggi altro →

Passate con noi il Natale a Napoli? Perché qui si sa: è una cosa seria! Qui il presepe è un arte, con un’intera strada del centro storico dedicata. Per non parlare della cura e della ricchezza della cucina dedicata. Anzi, parliamone. In questi giorni di festa, vi raccontiamo il dolce natalizio più napoletano che ci sia. Si, parliamo proprio di loro: gli struffoli! “Christmas edition” per la nostra rubrica “Cinque cose che non sai su…” : Buona lettura e buone feste!Leggi altro →

Quest’articolo, ai più distratti, potrà sembrare una recensione. Nulla di più sbagliato. Quest’articolo è una favola, di quelle da raccontare per far addormentare (e sognare) i bimbi di tutte l’età. Sto esagerando? E allora con quale altro termine si potrebbe raccontare la storia e il successo del giovanissimo Francesco Arnesano, salito alla ribalta negli ultimi mesi per essere uno dei vincitori del premio Speciale Acqua Panna – S.Pellegrino pizzaioli emergenti per la guida Pizzerie d’Italia 2020 per Gambero Rosso?Leggi altro →