Sono giorni concitati nella cittadina di Acquaviva delle Fonti, poco distante dal capoluogo pugliese. Sono i giorni della “Regina” : la Cipolla Rossa ! Dalle campagne limitrofe, al centro del paese, è un via vai di carretti che rendono onore a questa cipolla, dolce, unica nel suo genere. Si raccoglie in questi giorni, dai primi giorni di luglio fino ad agosto inoltrato. Da qualche anno “Presidio Slow Food”, oggi vi raccontiamo le “Cinque cose che non sai su.. la Cipolla Rossa di Acquaviva” : scommettiamo che ne resterete affascinati? Buona lettura!Leggi altro →

Reduce dall’esperienza in tv con il noto chef Simone Rugiati, oggi abbiamo l’onore di ospitare Donatella, foodblogger di MiMangioBari. Un’etichetta, quella di foodblogger, che fa fatica a sentire sua, non nascondendo le sue iniziali titubanze. “Quando all’inizio le persone mi dicevano -ma ora ti sei messa a fare la foodblogger? – per vergogna gli ridevo in faccia. Anche oggi che incomincio ad essere riconosciuta, dopo tanto studio e impegno, faccio fatica a rispecchiarmi in quest’etichetta. Io sono un impiegata di professione a cui piace ricercare il buon cibo. Non sopporto pagare il conto e non aver mangiato bene. “ Buona lettura!Leggi altro →

“Il Natale, quando arriva arriva“. Parafrasando un noto spot televisivo di qualche anno fa, non è Natale nelle case pugliesi se non sono presenti sulle tavole a feste, le cartellate. Dette anche “carteddate” o “nèvole“, a seconda della zona, questo è un dolce non facile da preparare, servono parecchie mani e altrettante ore, ma ciò ancor più lo rende un rito familiare collettivo a cui in molte case di pugliesi è impossibile rinunciare, allo scoccare del periodo natalizio. Con le “Cinque cose che non sai su… le Cartellate” diamo il via al periodo natalizio anche su “La Ricerca del Gusto”. Buona lettura e buone feste!Leggi altro →

Si dice che gridare Riso, patate e cozze (la foto in copertina è opera di Alessandro Denoia ) per tre volte, trattenendo il respiro e con gli occhi chiusi, porti molta fortuna. Provare per credere! Vi sentiamo fin da qui, ci dispiace deludervi, ma ovviamente scherzavamo. La verità è che la tipica pietanza della cucina barese è diventato quasi un mantra, una ricetta ben custodita da cuochi e massaie, che ha il potere di rendere felici. Scettici? Noi vi raccontiamo cinque aneddoti sulla storia della Tiella Barese, sta a voi poi mettervi comodi a tavola. Buona lettura!Leggi altro →