“:-Da quando il Ponentino non accarezza più la Città Eterna, si è persa la magia.” A parlare è un anziano dal viso vispo, seduto sugli scalini della Fontana dell’Acqua Paola, in piazza Trilussa. Mi spiega che la dolce brezza di mare è bloccata tra i muri di cemento di una città senza sonno o magari in coda sul Raccordo Anulare. In questo caldo weekend d’ottobre, sono tanti i turisti ed i romani che popolano le strade della Capitale. Le chiamano “ottobrate ” e solo nella città eterna questa parola ha un significato tangibile, che profuma di dolce vita.Leggi altro →

Oggi celebriamo il “Campione” della dieta mediterranea, il Re dell’orto di cui racchiude i profumi, il cuore pulsante della nostra cucina. Chissà se ci avete mai pensato su, ma buona parte dei piatti che hanno fatto innamorare la nostra cucina nel mondo, tanto devono a lui. Di chi stiamo parlando? Cosa sarebbero pizza, ragù e spaghetti senza il pomodoro? Ben poca cosa… Nuovo articolo per la nostra rubrica “Cinque cose che non sai su…”: il Pomodoro, il principe della cucina italiana. Leggi altro →

Templari di ritorno dalla Crociate in Terra Santa. Santi pittori. Piccoli centri urbani dove il tempo si è fermato. Nella storia che vi stiamo per raccontare, c’è proprio tutto. No, non è la trama di una nuova serie Netflix. Siamo a Galàtone, piccolo centro urbano della penisola salentina. Il territorio, ricco di ulivi, vigneti e mandorleti, è stato fino al primo dopoguerra, si da epoca bizantina, un importante snodo commerciale tra i mercanti giunti dal nord con il Sud della Puglia. Di certo, uno dei prodotti autoctoni più apprezzati, è la protagonista dell’articolo di oggi: l’Albicocca di Galàtone. Dalle piccole dimensioni (sono grandi quasi quantoLeggi altro →

Baby, it’s cold outside. Questa pazza pazza primavera! Sembra proprio che il sole abbia deciso di scioperare in questo maggio che si diverte a imitare novembre. Cibo! Che bella immagine. E allora perché non ci affidiamo ad un bel piatto per recuperare l’allegria? Guai, però, a chi proponesse un’insalatina scondita: per rinvigorirci serve una ricetta della tradizione, meglio ancora se vira al porpora del sugo. E allora, via col sempiterno ragù alla bolognese – rosso quanto è rossa Felsina. Per i pochi venusiani con lo sapessero, si tratta di una magnifica salsa a base di pomodoro e carne macinata.Eccoti le “Cinque cose che non saiLeggi altro →

Oggi celebriamo uno dei piatti più noti della cucina ebraico/romana e nessuno si offenderà se lo proclamiamo il suo Principe indiscusso. Parliamo ovviamente del Carciofo alla giudia, grande protagonista sulle tavole delle trattorie e dei ristoranti della Capitale, che sia come contorno, come agli origini, o come capita sempre più spesso, proposto come antipasto. Come si fa a riconoscere un Carciofo alla giudia preparato a regola d’arte? Dove è possibile gustarlo? Come cucinarlo in casa? Ci siamo sacrificati per voi, mettendo a ferro e fuoco Roma come neanche Nerone, andando a scovare i segreti del piatto romano (invidiateci pure). Abbiamo messo su quest’articolo della rubricaLeggi altro →

Simone Ciccotti, Cuoco e Oste dell’Antica Trattoria San Lorenzo di Perugia, è come me lo sono immaginato guardandolo in Tv : diretto, professionale, severo prima di tutto verso se stesso. Perché poi quell’aria da burbero che qualche impavido sceneggiatore gli ha cucito addosso durante la sua partecipazione alla prima edizione italiana di “TOP CHEF” e “TOP CHEF CUP” si dissolve alla prima risposta. Quello che più mi piace del mio lavoro? Insegnare ai miei ragazzi a cucinare, creare dei nuovi piatti significa conoscere gli ingredienti, le tecniche, i tempi e trovare le giuste armonie nel piatto,che siano sia di gusto che belle all’occhio.  Il mestiere delLeggi altro →

Quanti rimedi avete a disposizione in casa per combattere queste fredde giornate di gennaio? Camini accesi, stufe , borse dell’acqua calda…e se tutto questo non dovesse bastare?In tal caso noi vi consigliamo un rimedio da “assumere” esclusivamente durante i pasti e che, a quanto ci risulta, non sembra avere effetti collaterali. Si sa, noi tendiamo sempre ad esagerare, ma che un bel piatto di polenta possa alleviare, seppur momentaneamente, le grige giornate invernali è innegabile. Oggi vi presentiamo questo piatto che è un emblema della geografia italiana, radicato al nord ma che sta conquistando sempre più il meridione. E allora accendiamo i fuochi e inLeggi altro →

Che la vostra scelta sia di festeggiare l’ultimo dell’anno in un ristorante a Tre Stelle o che optante per una tranquilla serata in casa, in compagnia di amici e familiari, per tutti voi sarà impossibile sfuggire al rito delle lenticchie, come ultimo piatto dell’anno.La Ricerca del Gusto vi accompagna anche in quest’ultimo rituale gastronomico, raccontandovi l’origine di questa usanza e alcune curiosità sul primo legume coltivato nella storia dell’umanità. Non ci resta che augurarvi una serena fine ed un eccellente inizio e ricordavi di continuare a “ricercare“, insieme, il Gusto più autentico, anche nel 2019. Cinque cose che non sai su… le lenticchie! Buona lettura!Leggi altro →

La “Ricerca” di dolci natalizi continua. Dopo avervi parlato di Cartellate e Panforte, proseguiamo con un altro dolce classico della pasticceria italiana natalizia: il Croccante. È caratterizzato, più di ogni altro dolce, dalla semplicità degli ingredienti, che ne ha favorito una capillare diffusione: si possono realizzare ottimi croccanti utilizzando frutta secca e zucchero. Il confine con il torrone può essere sottile ma, di solito, e noi ci atteniamo a questo modo di pensare, con il termine torrone viene indicato un dolce più complesso che prevede l’utilizzo di ulteriori ingredienti. Pur essendo una specialità dalla facile e veloce realizzazione, questo non significa che non ci sianoLeggi altro →

Con il Natale, arriva l’ormai “tradizionale” appuntamento con la Ricerca del Gusto. Questa volta per regalarvi un dono che di tradizione ne porta con sé tanta, visti i suoi anni, o meglio secoli. Stiamo parlando del Panforte, un dolce che forte lo è per davvero, per la varietà dei suoi ingredienti, per i racconti sulle sue origini e per la sua intuizione nel cambiare abito al cospetto di illustri regnanti.E allora se volete scoprire quali sono i “punti di forza” di questo tipico dolce natalizio della Toscana non dovete far altro che leggere le “Cinque cose che non sai su… Il Panforte!” Leggi altro →